“A Cavallo… della vita” è un percorso di ippoterapia importante per il benessere di tutti, ma, prima di tutto, è un grande lavoro di squadra reso possibile dalla collaborazione con il centro clinico “Nemo” di Gussago (BS) e dell’associazione “AISLA Onlus”, che ci ha sollecitato a costruire relazioni sinergiche a beneficio dei pazienti che esprimono un bisogno di cura. Questo progetto non solo ha coinvolto e unito tutti, ma ha anche raccolto il sostegno di Intesa Sanpaolo, che ha finanziato l’iniziativa, sostenendo economicamente le famiglie in questo percorso. Grazie a tutti, senza questa bella squadra non saremmo qui!

Insieme si va più lontano:
vi presentiamo una nuova collaborazione.

È con grande emozione che condividiamo una bella notizia! È partito anche il secondo step del progetto “Un nuovo amico: il cavallo”, finanziato grazie all’8x1000 della Chiesa Valdese.
La seconda realtà coinvolta è la
La Rondine Società Cooperativa Sociale ONLUS, una realtà che supporta le persone anziane, disabili e con disagio psichico nei loro percorsi di cura e inclusione sociale. 
“Chi si somiglia si piglia”, potrebbe pensare qualcuno, ed è proprio vero, come è stato con la Cooperativa Futura di Nave, anche in questo caso visioni, idee e valori in comune non mancano ed è un gran piacere condividere questo progetto con La Rondine.
Ecco qualche immagine dei primi tre ospiti da loro individuati impegnati nelle prime sedute di R.E. Siamo sicuri che i nostri cavallini li aiuteranno tanto. I secondi tre arriveranno a breve. 

Una Rondine a cavallo... anzi, sei!
8xmille_logoxcarta_int.jpg
8xmille_logoxcarta_int.jpg

Anche quest’anno ci siamo aggiudicati il bando per l’assegnazione dell’8x1000 della Chiesa Valdese, un traguardo importante, che ci consente di fare tante cose. Innanzitutto abbiamo potuto dare il via a ottobre a “Un nuovo amico: il cavallo”, un nuovo progetto che offre sedute di ippoterapia ad un gruppo di utenti della Cooperativa Futura di Nave, che accoglie persone disabili. La loro è una realtà che ci piace molto e che condivide con noi l’impegno per un mondo in cui la diversità è un valore, non un ostacolo. Stiamo inoltre individuando una seconda cooperativa, per una seconda fase del progetto che vi racconteremo presto. Ma il finanziamento è importante anche perché ci aiuta a sostenere le spese di gestione dei cavalli dell’associazione, i veri pilastri dei nostri progetti, amici senza cui tutto questo non si potrebbe realizzare!

Grazie all’ 8 per mille della Chiesa Valdese parte “Un nuovo amico: il cavallo”

L’osteopatia ha fatto il suo ingresso nel mondo di Cavalli per tutti e lo ha fatto grazie alle mani - e al cuore - di Carlotta Donati, che ha scelto di aiutare i nostri cavalli a stare bene e ad affrontare al meglio il lavoro richiesto. Un contributo importante che ci permette di interpretare e di risolvere eventuali disturbi e problemi dei nostri amici a quattro zampe, che possono, tra l’altro, essere influenzati negativamente nella loro struttura anche da parte del cavaliere. L’approccio osteopatico permette di intervenire su traumi e anomalie, ma anche di lavorare sulla prevenzione e sul mantenimento del cavallo in salute. Per questo siamo felicissimi di dare il benvenuto a Carlotta, perché senza il benessere dei nostri cavalli non ci può essere il benessere dei nostri cavalieri.

Per scoprire qualcosa di più sul mondo dell’osteopatia equina: https://www.ostanimalecarlottadonati.com/

Cavalli in buone mani!

Com’è stato il nostro grest in scuderia?

Uno spasso! Il tempo è volato mentre ci divertivamo alla grande in tutta sicurezza all’aperto e non, imparando tanti giochi e prendendoci quotidianamente cura degli animali. Abbiamo condiviso esperienze e momenti unici, abbiamo stretto legami e fatto uscire tutta la nostra creatività. Siamo diventati un gruppo bellissimo… e questa è vera magia!

GRAZIE A TUTTI E ALLA PROSSIMA ESTATE!

La magia del grest! 

Tanti ed emozionanti i traguardi raggiunti nel percorso di riabilitazione equestre che quest’anno ha visto lavorare fianco a fianco disabili e normodotatiGli straordinari progressi di questi ragazzi sono guidati dalla cura, dall’amore e dalla fiducia, e noi non possiamo che ringraziarli per la felicità che ci danno. E ringraziamo anche la Chiesa Valdese, il cui finanziamento ha reso il progetto possibile. In questa foto Martina in sella a Cacao, che non è un cavallo usato per l’ippoterapia, ma per l’equitazione. GRANDE MARTINA!!!

E anche la terza edizione di “Siamo a Cavallo!”
si è conclusa.
8xmille_logoxcarta_int.jpg

Anche quest’anno a luglio torna il nostro grest!

Equitazione, ma anche avvicinamento ad altri sport, passeggiate, giochi e aggregazione.

Le settimane si svolgeranno all’insegna del divertimento e del gioco, in un ambiente tranquillo e a contatto con la natura, sperimentando la vita e il lavoro di gruppo senza perdere mai di vista il nostro amico cavallo, nel rispetto delle norme vigenti in massima sicurezza!

INFO e PRENOTAZIONI al 3381994226

Pronti per un'estate spensierata?

Le giornate, quelle speciali, con i nostri amici a quattro zampe, i cavalieri e le altre meravigliose creature che fanno parte del nostro super progetto “Siamo a Cavallo!”, che prevede l’erogazione gratuita di un percorso di riabilitazione equestre che vede affiancati disabili e normodotati in un cammino di condivisione che ci auguriamo possa essere estremamente ricco per entrambi.
Un percorso di fiducia, rispetto e amore che non sa cosa significhi la parola “diversità”.
Non ringrazieremo mai abbastanza i terapisti, i volontari e i nostri piccoli e grandi cavallerizzi che ci permettono di praticare la cultura e l’emozione della riabilitazione equestre tutti i giorni.
E grazie alla
Chiesa Valdese, il cui finanziamento ci permette di vedere – e fotografare – questi stupendi ragazzi a cavallo.

Il progetto "Siamo a Cavallo! 3" entra nel vivo

Per il 3° anno abbiamo vinto il bando che, grazie al finanziamento dell’8x1000 della Chiesa Valdese, ci consente di portare avanti “Siamo a Cavallo! Una nuova identità per persone a rischio di esclusione”, un super progetto che prevede l’erogazione gratuita di un percorso di ippoterapia e la promozione, attraverso l’attività equestre, delle pari opportunità di disabili e di altri gruppi vulnerabili.
La novità è che quest’anno, nel gruppo dei beneficiari, 5 persone disabili svolgeranno le singole lezioni unitamente a 5 normodotati in un percorso di condivisione di un’attività pre-sportiva che ci auguriamo possa essere estremamente positivo per entrambi.
L’aiuto della Chiesa Valdese consentirà anche di sostenere parte delle spese veterinarie, di mascalcia e per l’acquisto di fieno e segatura per i cavalli. 
Unica nota negativa, non sarà possibile l’attività con le scuole causa emergenza COVID-19, ma recupereremo! 

Non c’è il 2 senza il 3!
Siamo - ancora - a cavallo!

Abbiamo deciso di aderire a una nuova iniziativa per poter sostenere le nostre attività. 
Da oggi ci trovate su Wishraiser, una piattaforma di Massive Experience Fundraising, attraverso cui è possibile sostenere importanti cause sociali e ONP e potete vincere viaggi ed esperienze indimenticabili. 
Per noi è un buon modo di ricevere un sostegno economico continuativo nel corso dell’anno, per voi c’è la possibilità di ricevere un premio per il vostro aiuto, oltre alla nostra profonda gratitudine. Un premio che di solito è una bella avventura e un bel viaggetto! 
I contributi raccolti attraverso Wishraiser ci serviranno in parte per il mantenimento gestionale della struttura e dei cavalli (affitto/luce/acqua/fieno/mangime/ferrature/veterinario) e in parte andranno ad aiutare le famiglie che hanno bisogno di un sostegno per non dover sospendere l’attività dei loro ragazzi.

Spargete la voce e buona fortuna!

https://www.wishraiser.com/en/memberships/associazione-cavalli-per-tutti-o-d-v

Chi ci sostiene su Wishraiser vince due volte

Oggi è la Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, una giornata che parla di diritti, di inclusione, di un percorso di lotta contro la discriminazione e la violenza, per la dignità e la riabilitazione sociale.
Un percorso che nel nostro piccolo portiamo avanti da oltre vent’anni con aiutanti davvero speciali: i nostri cavalli. 
L’ippoterapia è un percorso di cura, ascolto e amore che non giudica.

Ci insegna che la disabilità non è una barriera che separa, ma un ponte che unisce, basta volerlo.

Immaginiamo un mondo 
in cui nessuno si senta diverso